Chiusino TECNICOVER®

Dispositivo dotato di sistema a scomparsa



Chiusino TECNICOVER®

Dispositivo dotato di sistema a scomparsa


Luogo di installazione

Gruppo 4 (classe D 400) come definito dalla norma EN 124-2:2015 ovvero “carreggiate di strade (comprese le vie pedonali), banchine transitabili e aree di sosta, per tutti i tipi di veicoli stradali” o gruppi inferiori.


Descrizione

Tecnicover è un dispositivo ad apertura servo assistita studiato per permettere l’erogazione di una molteplicità di servizi solo quando è necessario e quindi restituire all’area circostante l’aspetto originario, una volta svolto il proprio compito, grazie al sistema a scomparsa.


Caratteristiche

Tecnicover è la soluzione al problema della disponibilità di servizi per tutte le attività all’aperto, permettendone lo svolgimento in modo semplice e sicuro senza lasciare traccia della sua presenza.

Ha l’aspetto di un comune chiusino ma, una volta aperto, al suo interno è possibile trovare prese elettriche, idriche, telefoniche, dati, audio, aria compressa ed altro ancora.

Trova la sua collocazione ideale in qualsiasi spazio, al chiuso o all’aperto, dove, una volta cessate le attività, vi sia la necessità di non avere ostacoli alla circolazione o, più semplicemente, si voglia preservare l’aspetto dell’ambiente circostante.

Con Tecnicover l’erogazione del servizio avviene sempre a coperchio chiuso eliminando nello stesso tempo ogni ostacolo al passaggio, ogni possibilità di danneggiamento in seguito ad urto e ogni possibilità di uso improprio compendo un grande passo avanti nella sicurezza degli utilizzatori e del pubblico.

Il suo impiego garantisce, inoltre, un risultato estetico impeccabile grazie all’assenza di sporgenze sul telaio. Una caratteristica che permette un perfetto accostamento alla pavimentazione circostante, in particolar modo quando questa sia in pietra, porfido o autobloccante.

Tecnicover è poi personalizzabile in più modi: al centro del coperchio è possibile inserire in fusione sia un logo, sia una scritta per un prodotto veramente unico (opzione compatibile solamente con ordini in quantità). Sul telaio è invece possibile applicare una piastra in acciaio inox personalizzabile in base a specifiche esigenze di utilizzo.

Niente più pericolosi e anti-estetici cavi o tubi penzolanti, niente più torrette esterne a rischio di urto e manomissione, solo un apparentemente normale “tombino” perfettamente integrato nella pavimentazione.

 

Specifiche tecniche e meccaniche

- Chiusino in ghisa sferoidale conforme alla classe D400 della norma UNI EN 124-2:2015, forza di controllo: 400 kN; progettato specificatamente per questa applicazione; su di esso di conseguenza non viene effettuata alcuna modifica (fori, tagli o altre lavorazioni ecc.) che pregiudicherebbe la resistenza progettata invalidando la relativa certificazione. Rivestimento con vernice idrosolubile nera non tossica e non inquinante. 

- 2 molle a gas per permettere un’apertura e una chiusura affidabile e priva di sforzi 

- 4 elementi elastici in gomma sintetica ad alta resistenza sul coperchio per eliminare rumore e vibrazioni 

- Serratura in acciaio inox AISI 304 azionabile con una chiave da 17 mm in dotazione. Grazie ad un pratico sistema autopulente il vano serratura può fare a mano di qualsiasi sportello protettivo (poco efficace e soggetto a continue rotture) ed essere comunque sempre priva di impurità 

- Base in acciaio inox AISI 304 a supporto delle apparecchiature dei servizi con esclusivo montaggio elastico. Una soluzione che protegge i componenti e l'integrità del prodotto anche in caso di urto accidentale 

- Cerniere progettate per assicurare una veloce ed economica sostituzione dei soli perni in caso d’urto preservando le parti strutturali del prodotto 

- Fissaggio rapido del prodotto al pozzetto in CLS in 3 punti con apposite viti per calcestruzzo in dotazione 

- Struttura interna e componentistica in acciaio inox AISI 304 

- Dimensioni: coperchio 600x600 mm - altezza 285 mm - interno 440x440 mm circa – peso 70 kg circa.

 

Specifiche versioni elettriche 

- Normativa di riferimento: CEI EN 61439-1; CEI EN 61439-7

- Tensione nominale: 230V - 400V 

- Frequenza nominale: 50Hz - 60 Hz 

- Corrente nominale: 16A - 32A - 63A 

- Classe isolamento: II 

- Grado di protezione: IP67 

- Contenitori in policarbonato certificati IMQ - IP67 

- Circuito anticondensa 

- Cavo di alimentazione: H07RN8-F 

- Numero di prese installabili: da 1 a 6 prese, da 16A a 63A, monofase e/o trifase 

 

Specifiche versioni idriche 

- Rubinetti in ottone M/F 3/4" a 2/3 vie con doppia/tripla valvola a sfera 

- Valvola di sezionamento a sfera F/F 3/4" con rubinetto di scarico per prevenire congelamenti nella stagione invernale 

- Tubo flessibile con maglia inox M/F 3/4" da 100 cm 

- Contatori acqua fredda DN15 D 3/4" a quadrante asciutto, con predisposizione emettitore ad impulsi 

- Attacchi rapidi per porta-gomma

 

Equipaggiamenti

Le generose dimensioni permettono l’installazione di: 

- fino a 6 prese elettriche IEC309 - 16A monofase con relative protezioni 

- combinazioni di prese elettriche IEC309 monofase e/o trifase da 16A - 32A - 63A con relative protezioni 

- conta energia - prese civili - prese lan - prese USB - prese telefoniche 

- 2 o 4 prese acqua con o senza contatori 

- 6 prese acqua senza contatori 

- prese per aria compressa 

- è inoltre possibile la realizzazione di equipaggiamenti ibridi combinando alcune versioni elettriche con il modulo idrico a 2 prese (con o senza contatori)


Certificazione

- Dichiarazione di conformità CE (versioni elettriche ed ibride);

- Dichiarazione di conformità (versioni idriche);

- Schema elettrico del quadro (versioni elettriche ed ibride);

- Manuale di installazione;

- Manuale di manutenzione;

- Manuale d’uso; 

- Disegni di posa;

- Autodichiarazione sull’omogeneità complessiva del materiale fornito con provenienza da unità produttiva ubicata nell’Unione Europea (Rif. art. 137 d.lgs. 50/2016 e successivi correttivi), obbligatoria per appalti/lavori pubblici rilasciata da Tecni.co Edilizia srl.

 

Certificazione dei componenti

 

Chiusino

 

Sito produttivo

- ISO 9001 (Sistema di Gestione Qualità);

- ISO 14001 (Sistema di Gestione Ambientale);

- ISO 50001 (Sistema di Gestione Energia);

- OHSAS 18001 (Sistema su Salute e Sicurezza lavoro);

- ISO 45001 (Sistema di Gestione Integrato su Sicurezza, Salute, Ambiente, Qualità ed Energia);

- CAM (Criteri Ambientali Minimi) obbligatori per appalti/lavori pubblici, secondo art. 34 d.lgs. 50/2016 e successivi correttivi, con Attestato di Certificazione sulla conformità al Sistema CAM, rilasciato da organismo terzo indipendente ed accreditato secondo EN ISO/IEC 17065:2012, attestante che la materia prima costituente la ghisa sferoidale provenga da processo di riciclaggio per una percentuale maggiore o uguale al 70% della massa complessiva (richiesta del Ministero della Transizione Ecologica).

 

Prodotto

- Certificato COPRO n. 0460/0101(marchio di certificazione sulla conformità prodotto alla norma EN 124-2:2015);

 

Nb: tutti i report tecnici devono essere cronologicamente compatibili con la produzione del prodotto in oggetto, con data non superiore ai 12 mesi. Tutte le marcature in rilievo riportate (per fusione) su telaio e coperchio, al fine di consentire l’identificazione e la rintracciabilità del prodotto, dovranno essere inequivocabilmente riconducibili alle certificazioni emesse dall’organismo di parte terza, con indicazione univoca del sito di fabbricazione e della relativa nazione di provenienza.

 

Sono inoltre disponibili a supporto del chiusino

- Attestato di conformità prodotto tipo 3.1 secondo EN 10204, emesso dal sito produttivo “riferito al lotto specifico”, richiamante tutti i dati richiesti dalla norma;

- Report su prove meccaniche (carico di prova e freccia residua) eseguite sulla famiglia prodotti del dispositivo, secondo parametri della norma EN 124;

- Report su analisi chimica e prove meccaniche, eseguite sulla ghisa sferoidale secondo la ISO 1083 / EN 1563 comprovante la conformità della ghisa utilizzata;

- Autodichiarazione/evidenza delle risultanze del “piano di controllo materiale”, necessario alla produzione della ghisa sferoidale, relativamente alla garanzia di assenza radioattività;

- Scheda di sicurezza (a 16 punti) della vernice utilizzata sul prodotto, relativamente alla non tossicità ed ai requisiti ambientali ed in conformità alle Direttive della Comunità Europea;

- Disegno tecnico del prodotto proposto con dettaglio dimensionale espresso in mm2 relativamente alla superficie d’appoggio del telaio per verifica e calcolo della conformità ai parametri richiesti alla EN 124 (p< 7.5 N/ mm2 uguale o inferiore);

- Disegno commerciale del prodotto indicante le dimensioni ed il peso del manufatto completo di telaio e coperchio.

 

Modulo idrico

 

- Test di laboratorio conforme a d.min. 6/4/2004, n. 174 relativamente ai materiali a contatto con l’acqua potabile (ove applicabile).